Ti piace il nostro blog? Clicca "Mi piace" sulla nostra pagina Facebook!

Visita la sezione delle foto dei fans!

Hai oggetti da vendere? Visita il nostro mercatino!

Visitaci ogni lunedì per la rubrica: Lunedì Film!

Visitaci ogni mercoledì per la rubrica: Le pubblicità di Topolino!

Visitaci ogni domenica per la rubrica: Il video della domenica!

giovedì 6 agosto 2015

Giocovedì: Paciocchini e Gemellini


E rieccoci al consueto appuntamento con la rubrica del giovedì...

Oggi vi voglio parlare di una serie di personaggi in bustina: i Paciocchini. Lo so che sono una cosa "da femminucce", ma qualcuno in giro per casa ce l'avevo pure io.

Paciocchini "Alieni"
Alternativa "per bambine" agli Exogini (di cui poi parlerò), nascono alla fine degli anni '70 e rappresentano neonati in materiale gommoso di colore rosa o marrone. Prodotti da El Greco, vengono distribuiti dalla famosissima GIG.
Nelle prime edizioni i bambini erano completamente nudi: successivamente venne aggiunto loro un pezzo di velluto dai colori sgargianti avvolto al collo come foulard o messo come pannolino. Anche le colorazioni degli stessi pupazzetti aumentarono, avendo così bimbi "alieni" con le più disparate e impensabili tonalità di pelle.

Venivano venduti singolarmente nelle classiche bustine singole a sorpresa o nei barattolini come quelli dei Kombattini... ed erano, ovviamente, da collezione. Ogni Paciocchino aveva il proprio nome, in base alla posizione o l'azione che stava compiendo.

Dei Paciocchini hanno poi prodotto un'edizione particolare: i Gemellini. Più piccoli rispetto a quelli normali, ogni bustina ne conteneva due: ma a differenza però di ciò che si può pensare, la coppia era "spaiata". Ovviamente lo scopo era quella di spingere a comprare più bustine nella speranza di trovare il "fratello gemello". In più (ma sarebbe più corretto dire "in meno") non avevano i vistosi accessori di velluto.

Tornando ai Paciocchini, negli anni 2000 ne è stata prodotta una versione "modernizzata" distribuita da Preziosi Collection. Come tutte le recenti rivisitazioni, hanno un aspetto molto più gradevole, parti colorate e dimensioni più grandi... ma perdono quell'unicità che caratterizzava quelli classici. Ve li metto qui sotto a confronto, voi che ne pensate?


Secondo me quelli nuovi sono palesemente per femminucce, mentre la versione classica era alquanto unisex.

In conclusione, parliamo dei miei Paciocchini/Gemellini: dei secondi ne avevo parecchi, dei primi un po' meno, ma nel mio "mondo di gioco infantile" erano tutti fratelli e figli della stessa coppia (che aveva anche altri figli... eh sì, si son dati da fare parecchio :P). Comunque eccoveli nelle due foto qui sotto:


Prima di lasciarvi, voglio farvi vedere la pubblicità d'epoca dei Paciocchini: non la ricordavo, ma è una sfilata di "neonati coatti" :P


A presto ^_^

7 commenti:

  1. ...sei il mio spacciatore di nostalgia preferito...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahah spacciatore mi sembra eccessivo... mi definirei piuttosto un distributore automatico :P

      Elimina
  2. Di loro ne o tanti anche io!! Dovrei avere anche le versioni colorate (ne ricordo uno blu,uno rosa e uno giallo canarino oltre a quello nero ♡). Quelli nuovi non si possono guardare...mi ricordano quelli lì, ora non ricordo il nome, che erano venduti sempre in bustine e avevano il pannolino che se messo in frigorifero ti diceva se erano maschietti o femminucce, fecero anche la versione animalettosa! :)

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. Me li ricordo! Mia sorella li collezionava tutti

    RispondiElimina
  5. "Siamo uno, siamo tanti, tu non sai nemmeno quanti..."
    La ricordo ancora a memoria ^^
    Mia sorella nel aveva qualcuno.

    RispondiElimina
  6. "Siamo uno, siamo tanti, tu non sai nemmeno quanti..."
    La ricordo ancora a memoria ^^
    Mia sorella nel aveva qualcuno.

    RispondiElimina