Ti piace il nostro blog? Clicca "Mi piace" sulla nostra pagina Facebook!

Visita la sezione delle foto dei fans!

Hai oggetti da vendere? Visita il nostro mercatino!

Visitaci ogni lunedì per la rubrica: Lunedì Film!

Visitaci ogni mercoledì per la rubrica: Le pubblicità di Topolino!

Visitaci ogni domenica per la rubrica: Il video della domenica!

martedì 3 maggio 2016

Oscenitudini: La borsa della Onyx.

Per gran parte degli anni 90, andava tantissimo di moda avere  le maglie della Onyx, ma soprattutto la borsa.
Molte di voi, sicuramente, sanno di cosa sto parlando.
E' stata una delle marche meteore, italiane, che ha fatto poi la stessa fine della G.u.r.u. (quella della margherita, per capirci).
Comunque, qualche tempo fa casualmente mi sono trovata davanti ad uno stabilimento, vicino dove vivo, ovviamente tutto abbandonato ma ancora con il marchio ben visibile all'esterno -serendipidità sempre e comunque- ed è stato lampante il ricordo dei giri per negozi a cercare quelle magliette a manica lunga o corta di colori talvolta improbabili, con le bambocce stilizzate disegnate davanti.

C'era anche la linea scolastica, di diari, quaderni, astucci e compagnia bella.
Roba che a vederle adesso mi mettono abbastanza inquietudine, per questo sono finite nelle oscenitudini.
Il pezzo forte era la tracolla, chiamata anche tascapane, che era disponibile in vari colori e in varie forme. Ma parliamo delle prime, quelle semplici.
Ricordo che a scuola, se non l'avevi non eri degno di nota.
Costavano sulle trentamila lire, circa, ma spesso dipendeva dal colore.
Io, con la mia solita fortuna, riuscii a trovarne una ad un prezzo decente, ma di colore sfigatello, poiché era l'ultimo rimasto e io la volevo troppo.
Era bianca con fascia viola e bamboccia che cammina a testa bassa.
Ricordo la delusione, di non averci trovato appeso la targhetta gommosina, sempre con la tizia, perché qualcuno se l'era fregata.
Ma insomma, è stata la mia fedele compagna di avventure - scolastiche e non.


E' sopravvissuta anche alla moda delle dediche che imperversava, potevi trovare dediche ovunque, persino sulle scarpe, ma io non ho mai sopportato molto in realtà.
Nonostante tutto, causa candore, era continuamente a lavare e credo sia anche colpa di questa borsa, se poi sono rimasta avversa al colore bianco nell'abbigliamento.
Ma, dopo anni e anni anni, ancora regge come potete vedere.

Voi avete sicuramente ricordi in merito:
Di che colore era la vostra borsa?
Ne avevate più di una?
Avevate anche le maglie coordinate?

Aspetto come sempre, vostri commenti qui, o sulla Nostra pagina Facebook
(dove se non avete ancora messo un pollicino siete proprio degli *smammaramao*.
Ancora in tempo: correte su! :P )

Al prossimo post! 

3 commenti:

  1. Oh, al Onyx!! ho avuto un diario Onyx, quando ero al liceo. Ora che ci penso credo di aver avuto anche la borsa: qualcuno me la regalò, ma non piaceva e non l'ho mai usata. Era verde, se ben ricordo, sempre col disegno della tizia sopra. Chissà dov'è finita!!!

    RispondiElimina
  2. Recentemente le ho riviste in giro, ma deve esser stato un caso raro

    RispondiElimina
  3. La borsa no, ma di quella marca ebbi un ridottissimo paio di pantaloncini jeans.

    RispondiElimina