Ti piace il nostro blog? Clicca "Mi piace" sulla nostra pagina Facebook!

Visita la sezione delle foto dei fans!

Hai oggetti da vendere? Visita il nostro mercatino!

Visitaci ogni lunedì per la rubrica: Lunedì Film!

Visitaci ogni mercoledì per la rubrica: Le pubblicità di Topolino!

Visitaci ogni domenica per la rubrica: Il video della domenica!

lunedì 13 febbraio 2012

BeccoGiallo e le Penne Profumate.

Ve li ricordate i libri "Becco Giallo" della Mursia?
(Esistono ancora???)

Le storie erano sempre le stesse ( Cenerentola e compagnia bella), l'unica particolarità era che, ad ogni libro era "allegato" un profumo.

A me regalarono la storia di "Pollyanna".
(che adoravo per il becero motivo dell'arcobaleno nella stanza....lo ricordate? La questione dei  cristalli colpiti dalla luce? T_T )
Il profumo a distanza di anni è svanito (solo Cherry merry muffin lo mantiene ancora!)..
ma per me quel libro saprà sempre di "mele".
Ricordo comunque che c'erano anche altre "fragranze"..una mia amichetta ne aveva uno -non riesco a ricordare che storia fosse- che profumava tantissimo di mirtilli.
Ma, ripeto, negli anni 80, fare le cose odorose era di gran moda.

Volete altri esempi? Ecco...Le penne colorate.



Che si trovano ancora eh, io le ho riprese qualche tempo fa.
Giallo = odore di limone
Viola= uva, Rosa= rosa (ma dai!?)
Arancio= arancia  -ok la smetto..- e così via.
Roba che se scrivevi  sul tuo diario utilizzandone più di una, ti veniva il mal di testa per via dell'incrocio di fragranze.
E in tal proposito, non posso proprio non nominare "LEI":
La super penna a 10 colori, Biri biro (Walker).
Che aveva difficoltà ad entrare nell'astuccio (e ok, non era facile nemmeno scriverci, diciamola tutta)
e finiva sempre a spaccarsi in qualche modo.
Credo di averne distrutta qualcuna.
;_______;



7 commenti:

  1. La Biri-Biro ce l'avevo pure io (anche se non sapevo si chiamasse così... l'ho sempre chiamata penna multicolore XD), però era verde (o blu).

    Se non ricordo male profumava pure quella, giusto? Per quanto riguarda le altre cose "odorose" invece non ne ho ricordi.

    RispondiElimina
  2. Sono finita su quest'articolo proprio cercando i Beccogiallo.. Anche io avevo alcuni libri Beccogiallo da piccola e proprio ieri ho visto che ora sono usciti anche in ebook e me lo sono comprata! Ma non è la stessa cosa.. manca il profumo Ovviamente!

    Cmq ho visto sulla pagina facebook Favole Beccogiallo che esistono ancora anche le versioni cartacee!!!

    RispondiElimina
  3. Ciao Isabella! ^____^
    Già senza il profumo non è la stessa cosa!
    Chissà se nelle versioni attuali (ma sono ancora in produzione dici? o sono le versioni vecchie che circolano?) cartacee hanno portato avanti questa cosa degli odori? :) Era proprio una bella cosa.

    RispondiElimina
  4. le penne rofumate le avevo anche io...ce l'ha anke mio figlio ma sono mini
    hai ragione soprattutto quella viola ti faceva venire mal di testa.
    mi ricordo ke sul pullman una mia amica stava leggendo il suo diario e probabilmente xke faceva caldissimo quasi gli è venuto da vomitare!!
    pollyanna piaceva anche a me x l'arcobaleno nella stanza...
    i libri nn me li ricordavo ma adesso ke ho visto la foto ne avevo alcuni anche io..
    complimenti x i tuoi blog..nostalgia dei bei tempi:(

    RispondiElimina
  5. Di pennoni (così li chiamavo io),ne ho avuti tanti.Beccogiallo avevo il "Mago di Oz",il mio primo romanzo,me lo regalarono in prima elementare,purtroppo però non ricordo il profumo :(

    RispondiElimina
  6. Le sei penne Fiorella le ebbi anch'io e le ho conservate... anche se i "pennoni" Walker e Carioca rimarranno con più forza e più a lungo tra i miei ricordi e anche nell'immaginario collettivo!
    P.S.: ma il colore giallo, voi lo usavate?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il giallo era l'unico colore che rimaneva, almeno sulle mie.
      Ho recentemente scoperto che le hanno rimesse in circolazione le penne "jumbo", ma ancora non ho avuto l'onore di averne di nuovo una. ^_^

      Elimina