Ti piace il nostro blog? Clicca "Mi piace" sulla nostra pagina Facebook!

Visita la sezione delle foto dei fans!

Hai oggetti da vendere? Visita il nostro mercatino!

Visitaci ogni lunedì per la rubrica: Lunedì Film!

Visitaci ogni mercoledì per la rubrica: Le pubblicità di Topolino!

Visitaci ogni domenica per la rubrica: Il video della domenica!

sabato 7 giugno 2014

30 anni di Tetris!

Era il 6 giugno 1984 quando Aleksej Pažitnov ha inventato questo famosissimo videogioco di logica e ragionameno: il Tetris!

Tetris è una parola che nasce dalla fusione delle parole Tetramino (figura piana formata da 4 quadrati identici connessi tra loro) e Tennis.

Io non credo che ci sia bisogno di molte spiegazioni: credo che ognuno di voi abbia giocato almeno una volta nella vita a Tetris (soprattutto chi ha posseduto un Gameboy!)

Ma per chi di voi ne sa poco, eccovi una spiegazione:

I pezzi del Tetris sono i seguenti, e vengono chiamati rispettivamente I, J (o L rovesciata), L, O (o quadrato), S (o N rovesciata), T e Z (o N).


Il gioco consiste in uno schema in cui i tetramini sopracitati cadono giù dall'alto uno alla volta ed il compito del giocatore è ruotarli e/o muoverli in modo che creino una riga orizzontale di blocchi senza interruzioni. Quando la riga è stata creata, i mattoni spariscono e i pezzi sovrastanti, se ce ne sono, cadono a formare nuove linee. L'obiettivo è quello di fare più punti possibili prima che le righe non abbattute di mattoni arrivino fino in cima.

Tutti i pezzi possono completare righe singole o doppie; ma I, L, e J possono completare anche righe triple e solo la I può completare quattro righe simultaneamente. Se si riesce nell'intento di eliminare 4 righe insieme grazie ad I si ottiene un "tetris".

Alcune delle molte versioni di Tetris contengono più modalità di gioco. La più famosa (per me), quella del Game Boy, ha due modalità in giocatore singolo:

A-Type, in cui lo schermo inizialmente è vuoto, e il giocatore sceglie da che livello di difficoltà partire. La
velocità di caduta dei tetramini aumenta ogni 10 righe completate, e la partita termina quando i mattoncini raggiungono la sommità dello schermo. In questo caso lo scopo del gioco è arrivare a totalizzare il maggior numero possibile di punti.
B-Type, in cui la velocità di caduta dei mattoni è configurabile all'inizio della partita e resta costante per tutto
il suo svolgimento, ma in più sullo schermo apparirà anche un certo numero (configurabile anch'esso con un apposito parametro High) di righe già parzialmente riempite da quadratini sparsi, per rendere il gioco più difficile. In questo caso l'utente vince la partita se riesce a completare 25 righe senza che i mattoni raggiungano la parte alta dello schermo.

Poi c'è la modalità a due giocatori in cui è possibile giocare insieme ad un altro utente, collegando due Game Boy con un apposito cavo (modalità Link). Ognuno dei due giocatori, che vengono rappresentati rispettivamente da Mario e da suo fratello Luigi, gioca la sua partita, ma quando riesce a far sparire in un solo colpo due, tre o quattro righe, rispettivamente una, due o quattro righe parzialmente riempite appaiono in fondo al campo di gioco dell'avversario. In questo caso perde la partita chi fa arrivare i tetramini in alto sullo schermo.
Il gioco viene sempre accompagnato da una base musicale russa: il Tetris del Game Boy aveva la colonna sonora Korobeiniki.

Tanti auguri Tetris! Vi lascio con un video di una partita su Game Boy, accompagnata dalla sua mitica musichetta:

1 commento: