Ti piace il nostro blog? Clicca "Mi piace" sulla nostra pagina Facebook!

Visita la sezione delle foto dei fans!

Hai oggetti da vendere? Visita il nostro mercatino!

Visitaci ogni lunedì per la rubrica: Lunedì Film!

Visitaci ogni mercoledì per la rubrica: Le pubblicità di Topolino!

Visitaci ogni domenica per la rubrica: Il video della domenica!

lunedì 28 maggio 2012

Il mio primo Game Boy

Oggi vi voglio parlare del mio primo videogioco portatile a cartuccia: il Game Boy classico. Sì, proprio lui, quello grigio chiaro con il display a cristalli liquidi blu.
Penso che sia stata la rovina degli occhi di tutta la nostra generazione. Ma tralasciamo questo rognoso particolare, e parliamo della console portatile Nintendo.

Cominciamo con un po' di storia:
E' la prima console portatile di Nintendo progettata dal team interno R&D#1 capeggiato da Gunpei Yokoi, commercializzata in Giappone il 21 aprile 1989, negli Stati Uniti in agosto e in Europa nel 1990.

Fornito di un processore Z80 della Sharp personalizzato per le esigenze di gioco, alimentato con 4 batterie stilo, è dotato di un piccolo schermo a cristalli liquidi integrato da 160x144 pixel capace di varie tonalità di blu su fondo verde. Il quadro comandi consiste di una croce direzionale di colore nero posizionata sulla sinistra della console, di due pulsanti fucsia (A e B) sulla destra e dei tasti select e start in basso al centro. 
I giochi sono su cartucce di dimensioni contenute, adatte ad un facile trasporto. Di questi, Tetris è stato il gioco che ha inizialmente spinto le vendite del portatile di Nintendo rendendolo popolare in tutto il mondo.
Grazie al cavo Link in dotazione permette di collegare 2 console tra loro per poter giocare in compagnia di un amico, purché entrambi in possesso dello stesso gioco.

Tetris
Come potete ben immaginare, nel lontano '91 (all'età di 9 anni), ricevere in regalo un Game Boy accendeva in me una felicità indescrivibile. Avrò giocato fin da subito Tetris e i primi 2 giochi regalatimi insieme (ancora li ricordo: Alleyway e Solar Striker) fino allo sfinimento.
E ricordo benissimo il furto delle batterie dai telecomandi per poter giocare, o le preghiere assurde per comprarne di nuove! E le preghiere per poter avere un nuovo gioco (a quei tempi i giochi per il Game Boy costavano davvero tanto, anche 50.000 lire e oltre... e pensare che ora costano un euro o poco più :P).
Nel corso del tempo, e dopo tantissimi pianti, sono riuscito ad avere altri 7 giochi (Super Mario Land, Dr. Mario, Track Meet, Double Dragon 3, Heiankyo Alien, Bakuretsu Senshi Warrior, Revenge of the Gator)... dopodiché uscì il Game Gear (col suo innovativo display a colori e con Sonic!) e abbandonai l'ormai usurata e superata console monocolore.

Quanti pomeriggi, dopo i compiti, chiuso a giocare a giochi che, a quei tempi, se non in rari casi, non ti davano la possibilità di salvare i progressi e quindi ti dovevi giocare dall'inizio alla fine tutto in una sola volta (mamma mia, se ci penso ora mi viene il panico, e non riuscirei neanche a stare dietro a un gioco così a lungo). E quante sfide a 2 con gli amici a Tetris con il "cavetto"! Che ricordi!!

E la sapete qual è la cosa bella di tutto ciò? Che ad oggi il mio Game Boy e quello di mio fratello funzionano ancora perfettamente entrambi! E sono tenuti anche discretamente bene, se consideriamo che eravamo dei ragazzini frenetici, sono solo un po' "ingialliti" dal tempo.

Vi mostro qualche foto fatta di recente (purtroppo ho perso i 2 Tetris):


Beh, ogni volta che tiro fuori questa robetta dalla scatola in cui ce l'ho gelosamente riposta, mi esce una lacrimuccia... e se trovo in giro 4 batterie stilo mi ci faccio anche una partitella :)

Vi lascio con il video di uno dei giochi più venduti per Game Boy dopo Tetris: Super Mario Land (che avevo anch'io)


Avrei voluto e potuto parlare ancora tanto, ma il tempo è tiranno. Ci sentiamo presto e continuate a seguirci ;)

2 commenti:

  1. Da Nintendofan agguerrito (ma non intollerante) non posso che commentare.

    Non ricordo con precisione quando ci (a me e mio fratello più grande di 2 anni, '85 e '87) regalarono il Game Boy. E' probabile che fosse prima del SNES (1992), un anno prima. Avevo Tetris originale ma non il cavo, che ho avuto solo nel 1999. Quante ore, quanti rimproveri! E curiosamente non mi rovinò la vista. Adesso è in un cassetto come un monarca che riposa insime ai suoi figli e nipoti (GBC, GBA, GBA SP). Il guaio erano le cassette, perché perdevo le custodie. Avevo tanti giochi, fortunatamente. Non essendo tra i primissimi acquirenti non possedevo Super Mario Land, ma di certo avevo Donkey Kong (non Donkey Kong Land, ma un lungo gioco puzzle basato sull'originale DK degli anni '80), Super Mario Land 2 (scambiato con un amico...ricordo che quando vidi la copertina da alcuni amici fuori Roma mi sembrava irrangiungibile), Taz Mania, We're Back!, Jungl Book (era mia madre che mi comprava i giochi dei cartoni, non io che li chiedevo), Mickey and Minnie's Castle (quei giochi puzzle con le scale...avevo anche quello - identico - con Bugs Bunny. Odiosi), Kirby, Kirby 2, Wario Land (lasciato in Baviera:(), Game & Watch Gallery, Goemon...Grazie Game Boy!

    RispondiElimina
  2. il mio primo Game boy comprato dalla mia nonna nel 1991 è costato la cifra di 95000 lire...che bello c'è l ho ancora e funziona...

    RispondiElimina