Ti piace il nostro blog? Clicca "Mi piace" sulla nostra pagina Facebook!

Visita la sezione delle foto dei fans!

Hai oggetti da vendere? Visita il nostro mercatino!

Visitaci ogni lunedì per la rubrica: Lunedì Film!

Visitaci ogni mercoledì per la rubrica: Le pubblicità di Topolino!

Visitaci ogni domenica per la rubrica: Il video della domenica!

venerdì 8 giugno 2012

"Mamma, mi compri le biglie?"

Quante volte l'avremo detto? Le biglie: la gioia di tutti noi bambini di un tempo e la disperazione delle nostre mamme.

Sacchetto di biglie
Chi di noi non ha mai avuto per casa (e aggiungerei, ha tutt'ora) qualche biglia?
La nostra prima fonte di sfida e di collezionismo...

Biglie... cosa aggiungere? Devo dare spiegazioni?
La biglia (o bilia) è una sfera delle dimensioni tra 1 e 1,54 cm circa, usata in vari giochi, ad esempio per corse su pista o per centrare buche per terra o biglie avversarie.


Ai tempi della nostra infanzia si facevano veri e propri tornei, e come per il gioco con le figurine, chi vinceva si portava a casa la biglia dell'altro. C'erano due diversi tipi di giochi:

- Si costruiva sulla terra (o sfruttando, nel mio specifico caso, deformazioni e cunette dell'asfalto dei giardinetti del palazzo) una pista, alla cui fine c'era una buca, e vinceva chi prima arrivava in buca schioccando prima la biglia avversaria (così mi sembra).
Per "lanciare" le biglie in questo gioco ci si chinava o inginocchiava a terra con una mano sul suolo e l'altra poggiata sopra, ed il lancio si effettuava con la mano "ad accendino" (mano a pugno tipo quando si regge l'accendino e biglia sul pollice, lanciandola facendo scattare il pollice stesso). Mi ricordo di alcuni casi, in partita, in cui avevi il "privilegio" di usare "palmo" o "doppio palmo", che consisteva nell'avvicinarsi alla buca o biglia avversaria di 1 o 2 palmi.
C'erano anche i "boccioni", che erano delle biglie molto più grandi, ma non ne ricordo affatto l'utilizzo (io avevo anche un paio di "megaboccioni", poi ve li farò vedere in foto a fine post).
Comunque questo tipo di gioco era molto diffuso soprattutto sulle spiagge, in cui costruire "circuiti" più elaborati era molto più semplice, ed era anche un bel passatempo per dei bambini (sempre con protezione completa dal sole eh!);

- Le corse in pista: si sfruttava o costruiva un apposito circuito e vinceva chi per primo arrivava al traguardo con la propria biglia a colpi di "schicchera" (per chi non è di Roma e non capisse il termine, è un movimento rapido del dito medio contrapposto al pollice). Sinceramente non ho mai provato questo tipo di gioco, ma ho fatto qualcosa di molto simile costruendo piccole piste casarecce per farci rotolare le biglie.

Biglie by Lyndin
Devo ammettere che io nei giochi di biglie ero, come si dice qui, "na pippa"... infatti perdevo puntualmente, ed è per quello che non giocavo spesso con gli altri. Invece mio fratello era un vero fenomeno ed ha portato a casa un vero e proprio arsenale di biglie, che conserviamo tutt'ora in un megasalvadanaio a forma di biberon.

Vi mostro qualche mia fotina (mentre qui di lato potete vederne una della mia "collega" Lyndin):

Biberon gigante con biglie
Tutte le biglie
Alcuni tipi di biglie
Boccioni e Megaboccioni
Boccioni Tartarughe Ninja :D

Cosa aggiungere: fiero di essere cresciuto a pane, merendine, terra, TV per ragazzi e biglie :D Alla prossima.

Nessun commento:

Posta un commento